GLOSSARIO

L'industria suinicola, l'odore di verro e gli strumenti atti al suo controllo sono temi di una certa complessità. Questo glossario intende essere d'aiuto nella comprensione di questi argomenti.

Androstenone Steroide prodotto dai testicoli dopo il raggiungimento della maturità sessuale. Si concentra nelle ghiandole salivari e agisce come ferormone sessuale. L'androstenone, insieme allo scatolo, è una delle due principali sostanze responsabili dell'odore di verro.

CastratoSuino dopo castrazione fisica.

Castrazione (chirurgica/fisica, immunologica) Rimozione delle gonadi (testicoli od ovaie) oppure degli ormoni della riproduzione, che rende gli animali incapaci di riprodursi. Il termine “castrazione” può essere correttamente usato sia per il sesso maschile che per quello femminile; tuttavia, esso è di solito utilizzato con riferimento agli animali di sesso maschile.

Castrazione fisica (vedi anche "Castrazione") Sterilizzazione mediante rimozione dei testicoli in un animale di sesso maschile.

GnRF (fattore di rilascio delle gonadotropine, dall'inglese gonadotrophin releasing factor) Composto rilasciato dall'ipotalamo (struttura cerebrale) in grado di stimolare una cascata di eventi che portano al controllo della funzionalità dei testicoli nei suini maschi. È detto anche GnRH (ormone di rilascio delle gonadotropine, dall'inglese gonadotrophin releasing hormone).

Immunocastrazione Attivazione del sistema immunitario dell'animale in modo che inibisca alcuni ormoni e produca temporaneamente effetti fisiologici e comportamentali simili a quelli conseguenti alla castrazione fisica, compreso il controllo dell'odore di verro.

Macello Stabilimento che processa gli animali per la produzione di carne destinata al consumo fresco e alla trasformazione.

Odore di verro Odore e gusto sgradevoli rilevabili nella carne di suini intatti. È dovuto all'accumulo nel tessuto adiposo di due sostanze principali: androstenone (uno steroide prodotto dai testicoli) e scatolo (un prodotto del catabolismo del triptofano ad opera dei microrganismi intestinali).

Organismo geneticamente modificato (OGM) Organismo il cui materiale genetico è stato modificato mediante tecniche di ingegneria genetica, anche note con il termine di tecnologia del DNA ricombinante.

Prodotto immunologico Prodotto in grado di indurre una risposta immunitaria.

Qualità della carne Tenerezza, succosità e sapore sono in genere le caratteristiche che hanno l'impatto più importante sull'accettabilità della carne.

Scatolo Un prodotto derivato dal catabolismo del triptofano, che si forma nell'ultima parte dell'intestino del suino e contribuisce al caratteristico odore delle feci. L'androstenone, insieme allo scatolo, è una delle principali sostanze responsabili dell'odore di verro.

Scrofa Suino di sesso femminile che ha già partorito almeno una volta.

Scrofetta Suino di sesso femminile che non ha ancora partorito.

Sistema immunitario Complesso sistema deputato alla protezione dell'organismo dalle infezioni e da alcune sostanze estranee.

Vaccino Preparazione contenente un antigene, che viene somministrata a un animale per indurre una risposta anticorpale verso l'antigene del vaccino.

Verro Suino maschio non castrato (intatto).

 

Bibliografia
#